SCR News Fiscali

Voltura catastale: chi la deve presentare e come richiederla (Modulistica)

Con la voltura catastale il cittadino comunica all’Agenzia delle Entrate che il titolare di un determinato diritto reale su un bene immobile non è più la stessa persona ma un’altra, per esempio dopo un passaggio di proprietà di una casa, il trasferimento di un usufrutto o una successione. La voltura catastale deve essere presentata per aggiornare le intestazioni catastali e consentire così al Fisco di adeguare le relative situazioni patrimoniali.

Chi la deve presentare e quali documenti sono necessari?

La voltura catastale può essere presentata dal nuovo proprietario del bene (acquirente, erede legittimo) o da un soggetto delegato (notaio, agenzia di servizi, Geometra).

Per quanto concerne i documenti necessari per presentare una voltura catastale, sono ascrivibili ai seguenti:

  • delega dell’avente titolo per la richiesta di voltura
  • dati anagrafici dei proprietari
  • dati catastali delle unità immobiliari

Per la richiesta di volture catastali di afflusso è necessario fornire anche l’atto di compravendita o dichiarazione di successione o certificato di morte.

Come richiedere la voltura catastale?

I notai e i soggetti delegati eseguono i diversi adempimenti legati allo stesso atto immobiliare inviando online all’Agenzia un solo modello: il Modello unico informatico, il quale può contenere anche le domande di voltura catastale. Dopo averlo compilato direttamente dal pc con il software UniMod, i documenti vengono trasmessi in via telematica agli uffici provinciali – Territorio dell’Agenzia attraverso la piattaforma Sister, che consente di abilitarsi al servizio “Presentazione atti immobiliari”. Ciascuna domanda può riguardare esclusivamente immobili censiti al Catasto fabbricati o al Catasto terreni situati in un unico Comune.

In alternativa, la dichiarazione può essere spedita per posta raccomandata o per posta elettronica certificata all’indirizzo Pec dell’ufficio provinciale – Territorio competente.

In caso di spedizione per posta raccomandata occorre allegare anche:

la ricevuta del pagamento della somma dovuta eseguito su conto corrente postale dell’ufficio


INSERISCI LA TUA MAIL PER RICEVERE GRATIS CONSIGLI E STRATEGIE FISCALI DA SCR NEWS - IL TUO COMMERCIALISTA ONLINE Resta informato su notizie e aggiornamenti fiscali

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03

la fotocopia di un documento di identità valido

una busta affrancata per la restituzione della ricevuta

il proprio recapito (posta elettronica, numero telefonico) e il domicilio per eventuali comunicazioni.

In caso, invece, di trasmissione per posta elettronica certificata (PEC) bisognerà inviare la stessa documentazione scansionata in formato “pdf”, e l’eventuale delega.

Tipologie di volture catastali

Esistono diverse tipologie di volture catastali quali:

  • voltura di afflusso, quando il passaggio di proprietà di terreni o fabbricati non risulta essere stato presentato presso l’Agenzia delle Entrate,
  • voltura di pre-allineamento, si richiede quando il passaggio di proprietà è stato correttamente presentato presso l’ufficio catastale ma non risulta essere stato inserito nella banca dati catastale,
  • voltura di recupero, la quale viene eseguita nel caso di integrazione di intestazione per volture catastali incomplete e non corrette.

Modulistica – Catasto fabbricati

Modulistica – Catasto terreni

Modulistica – Dichiarazioni sostitutive per voltura catastali

Costi per richiedere voltura catastale

Per presentare ogni domanda di voltura si devono versare 55,00 euro a titolo di tributo speciale catastale, a cui si aggiungono 16,00 euro di imposta di bollo per ogni 4 pagine della domanda.

E’ possibile pagare i tributi direttamente allo sportello dell’ufficio oppure eseguire un versamento sul c/c dell’ufficio. A partire dal 1 gennaio 2014, per le domande di voltura dipendenti da atti che scontano l’imposta di registro proporzionale nella misura del 9%, 2% o del 12% non sono dovuti i tributi speciali e l’imposta di bollo (circolare n° 2/2014 – pdf). In caso di presentazione della domanda in ritardo, devono essere pagate anche le sanzioni irrogate.


INSERISCI LA TUA MAIL PER RICEVERE GRATIS CONSIGLI E STRATEGIE FISCALI

* indicates required
Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03

Vuoi porci una domanda di natura fiscale? Vuoi sapere come regolarizzare i tuoi guadagni online? Perchè non chiedi ad un commercialista abilitato?

Scopri come avere una risposta personalizzata



Evita le code agli sportelli: Scarica Visure Camerali e Documenti in Pochi Secondi!

 Tutte le Visure Online · Aperti 7 Giorni su 7 · Numero Verde Gratuito · Visure in Tempo Reale!

Clicca Qui e ricevi maggiori informazioni sul servizio


Aiutaci a far crescere il blog! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Condividi su Facebook l'articolo appena letto.Grazie


Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. Continua a leggerci e condividi i nostri redazionali. Scopri come, dove e quando leggere gratis le notizie del giorno.
SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco, Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.

Leave a Reply