Novità in materia di riscossione delle tasse ipotecarie e dei tributi speciali catastali

Novità in vista a partire dal 1 luglio 2017: con Provvedimento n.120473/2017 sono state individuate le modalità attuative per la riscossione delle tasse ipotecarie e dei tributi speciali catastali, nonché di ogni altro provento dovuto per iservizi resi dagli Uffici Provinciali-Territorio, da corrispondere, mediante i sistemi di pagamento, diversi dal contante. Al fine di conseguire le suddette finalità, l’Agenzia delle Entrate ha implementato i servizi di visura e di pagamento mediante procedure telematiche.


Modello F24 ELIDE: Versamento unitario

A partire dal 1° luglio 2017, il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE) è utilizzato per il pagamento delle imposte e delle tasse ipotecarie, dei tributi speciali catastali e relativi accessori, degli interessi e delle sanzioni amministrative, e di ogni altro corrispettivo dovuto agli Uffici Provinciali Territorio connesso al rilascio di certificati, copie e attestazioni, estrazione dati e riproduzioni cartografiche, nonché alla presentazione di atti di aggiornamento catastali presso gli Uffici.

Il modello “F24 Elementi identificativi” deve essere utilizzato, in linea generale, per i versamenti per i quali sono necessarie informazioni che non possono essere riportate nel modello F24 ordinario. Non può essere utilizzato, invece, per effettuare i pagamenti per i quali è prevista la compensazione con crediti.

Con F24 Elide, inoltre, si può versare:
1) l’imposta di registro, i tributi speciali e compensi, l’imposta di bollo, le sanzioni e gli interessi relativi alla registrazione dei contratti di locazione e affitto di beni immobili.
2) imposte e tasse ipotecarie, tributi speciali catastali e relativi accessori, interessi e sanzioni amministrative, e di ogni altro corrispettivo dovuto agli Uffici Provinciali-Territorio connesso al rilascio di certificati, copie e attestazioni, estrazione dati e riproduzioni cartografiche, nonché alla presentazione di atti di aggiornamento catastali presso gli Uffici tributari.

Il contribuente deve indicare, se richiesti in base al tipo di pagamento:
i) il codice dell’ufficio destinatario del pagamento o che ha emesso l’atto nello spazio “codice ufficio”
ii) il codice dell’atto a cui si riferisce il pagamento nello spazio “codice atto”. Se il contribuente effettua il pagamento per più atti, deve compilare tanti modelli quanti sono gli atti
iii) la tipologia di versamento per la quale è prevista l’indicazione di particolari elementi identificativi nello spazio “tipo”. I codici ” tipo” sono indicati nella “tabella dei tipi di versamento con elementi identificativi”.

Modalità telematiche per procedere con versamento

Le somme preventivamente versate con modalità telematiche sul conto corrente unico a livello nazionale, intestato all’Amministrazione fiscale, sono rese disponibili per il pagamento dei tributi e di ogni altro corrispettivo dovuto per i servizi ipotecari e catastali. Si ricorda che le modalità di accesso telematico ai servizi catastali ed ipotecari sono adeguate al fine di estendere il servizio anche in ambito catastale.

L’accesso diretto al sistema telematico dell’Agenzia per la consultazione delle banche dati ipotecaria e catastale è subordinato alla registrazione del richiedente al portale del prestatore dei servizi di pagamento, al fine di consentire il versamento dei tributi. Restano ferme le disposizioni concernenti il pagamento delle entrate erariali da corrispondere, contestualmente all’erogazione dei servizi catastali ed ipotecari, mediante terminali POS installati presso gli Uffici Provinciali-Territorio da prestatori di servizi di pagamento.

Periodo di transizione: fino al 31 dicembre 2017

Si ricorda ai contribuenti che fino al 31 dicembre 2017, per il versamento delle somme, sono ammessi i pagamenti in contante e con titoli al portatore, secondo le modalità vigenti. Dal 1° gennaio 2018, le riscossioni saranno effettuate esclusivamente con le modalità telematiche.



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.