Super e iper ammortamento 2018: tutte le novità approvate con la Legge di Bilancio 2018

Tra le principali misure approvate dalla Legge di Bilancio 2018 in materia di riduzione della pressione fiscale troviamo l’articolo 5 che dispone la proroga delle agevolazioni fiscali previste per il panorama delle aziende italiane: Iper ammortamento e Super ammortamento.

Finalmente una “boccata d’aria fresca” per tutte le imprese e i professionisti, i quali possono beneficiare della maggiorazione del calcolo delle quote di ammortamento e dei canoni di leasing deducibili.

In materia di super ammortamento per gli investimenti che sono stati sostenuti dalle imprese e dai professionisti, l’articolo 1, comma 29, della Legge di Bilancio 2018 dispone la proroga a tutto il corrente anno fiscale fino al primo semestre del 2019, a condizione che entro il 31 dicembre 2018 venga accettato l’ordine ed effettuato il pagamento di un acconto non inferiore al 20%.

Tuttavia, oltre la proroga si deve fare i conti con il ridimensionamento della portata agevolativa dei benefici fiscali. Vediamo in questa guida quali sono gli elementi di continuità e le novità fiscali introdotte e confermate con l’approvazione della Legge di Bilancio 2018.

Prorogati Super ammortamento ed Iper ammortamento 2018

La legge di Bilancio 2018 ha disposto e confermato la proroga con un ridimensionamento per il Super e per l’Iper ammortamento 2018, la cui disciplina normativa è contenuta all’articolo 5 del DDL Legge di Bilancio 2018:

  • il comma 1 dispone la proroga del super ammortamento, introducendo tuttavia alcune novità rispetto alla normativa attualmente in vigore;
  • il comma 2 dispone la proroga dell’iper ammortamento;
  • il comma 3 dispone la proroga della maggiorazione nella misura del 40% del costo di acquisizione di beni immateriali per i soggetti che fruiscono dell’iper ammortamento;
  • il comma 4 disciplina quali sono gli obblighi documentali per poter beneficiare delle agevolazioni;
  • il comma 5 disciplina i casi di esclusione dell’agevolazione;
  • i commi 6 e 7 consentono a specifiche condizioni di beneficiare delle agevolazioni qualora vengano realizzati investimenti sostitutivi.

Super Ammortamento 2018: novità

Per quanto concerne la proroga relativa al Super Ammortamento 2018, la Legge di Bilancio ha disposto che l’agevolazione fiscale, introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 che prevedeva un innalzamento del 40% del costo di acquisizione del bene al fine di dedurre maggiori ammortamenti, è ridotta al 30% del costo di acquisizione dei beni, con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.

Dunque riconfermato il beneficio fiscale ma con un’interessante novità rispetto alla normativa pregressa; infatti la Legge di Bilancio 2018 ha ridimensionato la portata agevolativa dal 40% al 30%.

Inoltre, sono esclusi invece dalla proroga gli investimenti in veicoli e gli altri mezzi di trasporto, sia che vengano utilizzati esclusivamente per l’esercizio dell’impresa (la cui deducibilità è integrale), sia che vengano usati con finalità non esclusivamente imprenditoriali.

Dunque, rispetto alla previgente disciplina l’esclusione riguarda l’intera categoria di veicoli (fino al 31 dicembre 2017 è possibile beneficiare del Super ammortamento per i veicoli (o gli altri mezzi di trasporto) esclusivamente strumentali all’attività esercitata (autonoleggio o autoscuole) o i veicoli adibiti ad uso pubblico (taxi o noleggio con conducente).

Si ricorda che la proroga del Super Ammortamento 2018 sia fruibile a beneficio dei titolari di redditi d’impresa e dei lavoratori autonomi che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 1° gennaio al 30 giugno 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento del 20% del costo.

Iper Ammortamento 2018: Novità

Al fine ultimo di favorire i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese italiane, la Legge di Stabilità 2017 ha introdotto l’Iper ammortamento che consente alle unità produttive che effettuano investimenti in beni nuovi di maggiorare il costo di acquisizione nella misura del 150%.

Prorogato con l’articolo 5, comma 2 Legge di Bilancio 2018 il beneficio fiscale per investimenti effettuati in beni materiali nuovi strumentali inclusi nell’allegato A alla Legge di Stabilità 2017.

Tale agevolazione viene così riconosciuta anche per gli investimenti effettuati entro il 31 dicembre 2018 ovvero fino al 31 dicembre 2019, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento pari al 20% del costo di acquisizione.

Il successivo comma 3 dell’articolo 5 Legge di Bilancio 2018 prevede la proroga della maggiorazione, nella misura del 40%, del costo di acquisizione dei beni immateriali (software) funzionali alla trasformazione tecnologica (beni ricompresi nell’Allegato B alla citata legge di Bilancio 2017) con riferimento agli investimenti effettuati fino al 31 dicembre 2018.



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.