Bando Voucher digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese: cos’è e come funziona

E’ stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 239 del 12 ottobre 2017, la Delibera n. 47 del 10 luglio 2017 del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica che concerne e disciplina il Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020voucher per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (articolo 6 del d.l. 145/2013, convertito dalla legge n. 9/2014). In questa guida cerchiamo di comprendere meglio che cos’è e come funziona il Voucher per la digitalizzazione delle micro, piccole e medie imprese.

Voucher MPMI: scopo del Bando statale

Si sa che avere un’azienda all’avanguardia dal punto di vista tecnologico ed informatico, è indispensabile per poter diventare leader nel mercato ed essere sempre un passo avanti la concorrenza.

Dopo anni di attesa, lo Stato italiano ha consentito al tessuto imprenditoriale italiano di presentare l’istanza per beneficiare di un Voucher IT per un importo fino ad un massimo di 10.000 euro per la digitalizzazione delle PMI.

Il bando ministeriale ha stanziato una somma di euro 67.456.321 a  valere  sulle risorse FSC 2014-2020, come integrate dalla legge di  bilancio  2017, per  il  finanziamento  della  misura  denominata  «Voucher  per   la digitalizzazione delle micro, piccole e  medie  imprese»  localizzate nella  macroarea  territoriale  del  Centro-Nord.

La finalità del bando è quella di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali e il processo di ammodernamento tecnologico delle micro, piccole e medie imprese, sostenendo tramite l’erogazione di Voucher l’acquisto di software, hardware o servizi che consentano:

  • il miglioramento dell’efficienza aziendale,
  • la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro,
  • lo sviluppo di soluzioni di E-Commerce,
  • la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale.

Requisiti per partecipare al Bando Voucher IT


Per accedere all’agevolazione le MPMI, nel momento della presentazione dell’istanza, devono essere in possesso di determinati requisiti:

  • qualificarsi come micro, piccola o media impresa;
  • operanti in determinati settori esclusi pesca e acquacoltura, agricoltura, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, esportazione;
  • avere sede in Italia;
  • essere iscritte al Registro delle Imprese;
  • non essere in stato di procedura concorsuale, fallimento, liquidazione, volontaria, amministrazione controllata, etc.;
  • non aver beneficiato di altri contributi pubblici per le spese oggetto della concessione dei Voucher;
  • non aver beneficiato di altri aiuti sui quali pende un ordine di recupero.

Come partecipare al Bando Digitalizzazione MPMI

Per beneficiare del Voucher IT, occorre compilare e presentare la domanda di incentivo al Ministero dello Sviluppo Economico: basta seguire la procedura stabilita e descritta sul sito Internet (www.mise.gov.it).

Le risorse tra le varie Regioni sono ripartite nel modo seguente:

  • Piemonte 728.051,34 euro,
  • Valle D’Aosta 283,32 euro,
  • Lombardia 784.825,34 euro,
  • Trentino-Alto Adige 963.323,46 euro,
  • Veneto 532.862,46 euro,
  • Friuli-Venezia Giulia 801.739,68 euro,
  • Liguria 677.407,58 euro,
  • Emilia-Romagna     018.024,20 euro,
  • Toscana 921.569,81 euro,
  • Umbria   582.662,46 euro,
  • Marche   983.929,22 euro,
  • Lazio  235.642,13.

Le imprese interessate alla presentazione dell’istanza devono avere obbligatoriamente una PEC valida e funzionante, oltre alla firma digitale del rappresentante o del delegato.

L’assegnazione di euro 67.456.321 destinata alle imprese localizzate  nelle  regioni  del  Centro-Nord,  nonché quella di cui al citato decreto 7  luglio  2016  di  euro  32.543.679 destinata alle imprese localizzate nelle regioni del Mezzogiorno, per un  totale  di  100  milioni  di  euro,  sono  ripartite  in   misura proporzionale al numero delle imprese registrate presso le Camere di Commercio operanti nelle singole regioni.



🔥🔥🔥 Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere nessun nuovo articolo, ne vale della tua Cultura Fiscale. Fidati! ↴↴↴ 

hype✍ HYPE: il nuovo modo di gestire il tuo Denaro. Registrati Gratuitamente Online! Tutto in Tempo Reale. Pagamenti smart. Transazioni sicure. Invia e Ricevi Pagamenti. Servizi: Supporto tecnico, Pagamenti online, Bonifico bancario, Pagamenti con smartphone. 🔥🔥🔥CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIÙ SU QUESTA CARTA RIVOLUZIONARIA🔥🔥🔥!

SumUp Fai crescere il tuo business accettando pagamenti con carta con il nuovo lettore di carte SumUp! Nessun abbonamento! Nessun costo Fisso. CLICCA QUI e scopri il POS mobile SumUp, quale soluzione più economica! Il lettore di carte senza banca offre vantaggi economici da non sottovalutare

MutuiCalcola mutui online: confronta rata e preventivo del tuo mutuo casa.Trovi le migliori soluzioni online in ogni momento. Usufruisci di un servizio completamente gratuito. Ricevi subito un preventivo personalizzato  CLICCA QUI E RICEVI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SERVIZIO 

Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.