POS Mobile SUMUP. Come funziona e costi del pos senza commissioni

Prima di rispondere a tutte le domande poste in fase iniziale, chiariamo che il POS è uno dei metodi di pagamento più diffusi quando si tratta di pagare con le carte. Grazie al POS, infatti, è possibile andare in giro senza contanti e fare comunque tutti i propri acquisti in semplicità.

Il POS è una piccola macchinetta digitale dotata di schermo al Led e di tasti numerici, e serve per fare pagamenti sia con il bancomat che con la carta di credito.
In caso di pagamento con il bancomat, esso corrisponde a dei soldi liquidi, quindi basta inserire la carta nel POS dalla parte del chip magnetico e attendere il contatto tra carta e macchina. A quel punto si deve inserire il codice di 5 cifre identificativo del proprio bancomat (PIN), e la transazione viene eseguita con successo in maniera immediata.

🔥🔥🔥 Clicca Qui, per visualizzare il POS Mobile SumUP 🔥🔥🔥

Come pagare con il POS? Come funziona e quali sono i costi e le commissioni? Il pos Mobile SUMUP è sicuro?

Il trasferimento del denaro dal bancomat all’esercizio commerciale è immediato, e se il proprietario andasse tutti i giorni in banca a ritirare l’incasso troverebbe tutti i pagamenti con il bancomat immediatamente accreditati. Quando si paga con il bancomat viene emesso uno scontrino non nominale, che riporta la cifra pagata, insieme allo scontrino fiscale dell’acquisto effettuato. Il POS può servire anche per pagare con carta di credito. In questo caso le transizioni eseguite ci mettono più giorni per arrivare sul conto di chi riceve il pagamento. La carta di credito funziona come il bancomat, ma può essere strisciata con la banda magnetica nell’apposito solco o inserita nella bocchetta di lettura. All’emissione dello scontrino, esso va firmato da parte del titolare della carta, e spesso si chiede l’esibizione di un documento di identità.

I modelli più nuovi di POS permettono anche l’opzione di pagamento contactless. Avvicinando la carta di credito o il bancomat alla macchina, essa legge automaticamente il chip e addebita l’importo senza bisogno di inserire la carta. Questo può essere molto utile per chi dimentica il Pin o ne ha appena ricevuto uno nuovo, ma è anche un modo che potrebbe incentivare i tentativi di furto. Tuttavia, la tecnologia ha permesso sempre più spesso di collegare il cellulare con il proprio bancomat o la propria carta, e quindi di ricevere subito una notifica per i propri movimenti economici: grazie a ciò si possono bloccare anche le carte. Oltre a notificare cosa accade, però, il cellulare potrà servire presto anche per pagare direttamente: arriva infatti POS mobile, la rivoluzione nei pagamenti con carta di credito.

🔥🔥🔥 Clicca Qui, per visualizzare il POS Mobile SumUP 🔥🔥🔥

Come funzionano i pagamenti con il POS Mobile?

Il POS è uno strumento telematico, quindi da un po’ di tempo in parecchi si stavano chiedendo quale fosse il modo migliore di collegare questa modalità di pagamento al cellulare o al tablet. In fondo questi dispositivi elettronici sono sempre nelle nostre mani, e permettono di svolgere sempre più operazioni fondamentali. Ecco perché ora sono diventati dei veri e propri alleati negli acquisti con bancomat o carta.

Sum Up è un lettore di carte che può essere collegato allo smartphone e che è stato pensato sia per i sistemi Android che per quelli iOS. Grazie a Sum Up la carta di credito può essere inserita e collegata come se il cellulare fosse il POS. In questo modo si possono effettuare tutti i pagamenti in sicurezza e tranquillità. Il lettore di carte si inserisce con un jack universale nel connettore audio del cellulare. La fessura per l’inserimento delle carte è identica a quella dei POS classici. Per funzionare, il lettore di carte ha bisogno di essere collegato con l’app ufficiale di Sum Up, che si può scaricare su Play Store per gli smartphone o i tablet Android e su iTunes per gli iPhone.

Il POS Mobile funziona grazie alla connessione dati 3G o 4G del cellulare. Quando si deve fare un pagamento, si seleziona l’importo e poi si inserisce il circuito su cui la carta viaggia (Visa o Mastercard). Dando il via per completare l’operazione, il sistema richiede di inserire la carta di credito o il bancomat. Premendo il tasto OK sullo schermo, il dispositivo riconosce la carta e permette di firmare con le dita nel caso di carta di credito, oppure di inserire il Pin sulla tastiera dello smartphone o del tablet.

Questo meccanismo trasferisce il denaro sul conto corrente collegato all’acquisto e lo rende disponibile e utilizzabile nel giro di pochissimo tempo.
La rivoluzione di questo tipo di pagamento consente di aumentare la tracciabilità di ogni acquisto, anche del più piccolo. I venditori di beni e servizi al dettaglio, per esempio, potranno dotarsi di questo POS portatile mettendo fine a un’era che ha sempre scoraggiato gli acquisti con la carta. Persino sulla spiaggia o in giro per le strade, per esempio, si potrà acquistare qualcosa da un venditore di passaggio che sia dotato di questo meccanismo, anche se non si hanno contanti con sé.

Il cambiamento epocale serve moltissimo anche ai corrieri che ricevono pagamento alla consegna. Tramite il POS mobile potranno evitare di portare con sé piccoli palmari ingombranti e ancora datati, e potranno fare tutto tramite smartphone. In generale, tutti coloro che effettuano mestieri che prevedono interventi o consegna a domicilio vedono in questo POS mobile una nuova chance. Anche i mestieri itineranti come il taxista, per esempio, risentono in positivo del cambiamento perché non creano problemi a clienti sprovvisti di denaro liquido, magari stranieri senza contanti in euro.

Come accettare un pagamento con POS se si è un’azienda

Un’azienda che deve accettare un pagamento con il POS deve richiedere trasparenza e severità nei controlli, perché in qualsiasi momento della transazione ci potrebbe essere una falla nel sistema che mette in pericolo la sicurezza economica del cliente.
Con il POS classico, il pagamento è accettato nel momento in cui avviene. Ogni POS, infatti, è collegato a un esercizio commerciale e registrato, quindi ha un canale diretto con il conto corrente del gestore o del proprietario del negozio e non c’è bisogno di fare altre verifiche. Ogni volta che un cliente paga, il POS registra il pagamento e lo trasferisce sul conto.
Con il POS mobile, invece, ci potrebbe essere l’inconveniente della sottrazione del cellulare. Se un dispositivo viene rubato, qualcuno potrebbe tentare di usarlo per farsi fare pagamenti illeciti. In realtà chi riceve un pagamento per un servizio erogato deve inserire ogni volta le proprie credenziali sull’app quando deve accedere per perfezionare il pagamento. Per questo non ci sono problemi di sicurezza e la spesa del cliente è sempre in buone mani.

Costi del POS mobile senza commissioni

Il POS mobile ha rivoluzionato anche il sistema delle commissioni. Per i pagamenti con carta di credito, infatti, accade spesso di pagare una commissione per il servizio telematico. La commissione varia da circuito a circuito.
Con il POS mobile di Sum Up, invece, la tassa di transazione è fissa per tutte le carte di credito e si attesta all’1,95%. Le commissioni di pagamento, soprattutto se si svolte il pagamento via SMS, sono del 2,95% con aggiunta di 25 centesimi ogni transazione.

Per il resto, le spese mensili sono pari a 0 perché non ci sono costi di mantenimento o abbonamenti da sottoscrivere. L‘app di Sum Up che si trova sui principali market di applicazioni è gratuita e non ha un peso esagerato, quindi si può installare con tranquillità sul proprio cellulare senza occupare troppa memoria. Generalmente ci vogliono due o tre giorni lavorativi perché i versamenti sul conto corrente di chi riceve il pagamento vadano a buon fine. In caso di problemi o disfunzioni al dispositivo o all’applicazione, tra l’altro, è disponibile un’assistenza continua 7 giorni su 7 via mail, che risolve tutte le difficoltà che si possono incontrare lungo il cammino.

Vantaggi del nuovo POS Mobile SumUP

I vantaggi del POS mobile sono stati esplorati abbastanza dal punto di vista dell’esercente. Chi lavora in una situazione di mobilità non deve più preoccuparsi di portarsi contanti disparati per dare il resto in qualsiasi evenienza, e soprattutto può ottenere pagamenti tracciabili e tassabili. Cosa da non sottovalutare, grazie a Sum Up i lavoratori a domicilio possono evitare di incappare nella spiacevole situazione di ricevere denaro falso per le proprie situazioni.

Dal punto di vista del consumatore, però, ci sono altrettanti vantaggi. Per qualsiasi pagamento o acquisto non si deve avere l’ansia di avere contanti o di cercare il bancomat più vicino. Girare con pochi contanti, in ogni caso, è anche più sicuro in caso di aggressioni e furti. Dal punto di vista ambientale, il risparmio e il minore impatto sull’ambiente sono evidenti, poiché il POS mobile non stampa scontrini e quindi c’è una sostanziale diminuzione della carta sprecata. Tra l’altro, a proposito di scontrini e notifiche di acquisto, la stragrande maggioranza delle persone ha collegato il proprio numero di cellulare alla carta o al bancomat, quindi appena si effettua un acquisto arriva la notifica via SMS. In questo modo si ha sotto controllo la spesa senza bisogno di stampare scontrini.

Il POS Mobile, inoltre, è uno strumento che ha una garanzia, quindi si può chiedere la riparazione o la sostituzione in caso di malfunzionamenti. Un altro vantaggio che non va assolutamente ignorato è quello della firma digitale. Quante volte, di fronte a palmari molto vecchi di professionisti che fanno consegne e servizi a domicilio, ci si trova in difficoltà perché non si riesce bene a firmare? Gli schermi fanno resistenza e bisogna premere molto, con il rischio di graffiare lo schermo stesso.

Se si effettua un pagamento con carta di credito tramite Sum Up, la firma digitale va fatta sullo schermo di uno smartphone, quindi con un display altamente capacitivo e sensibile: addio lunghe lotte per firmare, o sigle molto brutte che non corrispondono alla firma originale del cliente.

Ci sono dei rischi nell’usare POS Mobile?

Coloro che non si fidano troppo degli strumenti informatici potrebbero obiettare che il pagamento con POS mobile Sum Up potrebbe essere poco sicuro, ma in realtà non è affatto così. L’identità del commerciante è verificata ogni volta che egli accede all’app con le credenziali che sono soltanto sue. L’identità del cliente, allo stesso tempo, è certificata dalla presenza della stessa carta.

Quando viene effettuato il pagamento con il POS Mobile, esattamente come con il POS classico, questo viene in qualche modo notificato al cliente: se non è stato lui a fare il pagamento e si tratta di furto, la carta viene bloccata e il pagamento viene stornato, perciò la sicurezza è garantita.

Un altro motivo per credere fortemente nella sicurezza del POS Mobile è la sua portabilità. Chi lo possiede può non separarsi mai dallo strumento, che è così piccolo e maneggevole che può essere portato in tasca o in borsa. Insomma, un motivo in più per credere alle pochissime possibilità di manomissione di questo piccolo POS.


INSERISCI LA TUA MAIL PER RICEVERE GRATIS CONSIGLI E STRATEGIE FISCALI

* indicates required
Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03

✍ Affiliazioni, Web Marketing, Infoprodotti, Pubblicità Online su blog e siti web, prestazioni occasionali, fatture estere, tanti argomenti con un’unica problematica, il FISCO! Non perdere tempo ⌛ leggi l’ebook per essere al 100% sicuro che non stai commettendo errori, che potrebbero costarti caro! ☚ Clicca Qui!!

Hai dei dubbi sul Fisco? Non sai se stai tenendo un comportamento fiscalmente corretto? Vuoi evitare pesanti sanzioni? Chiedi al Dott. Vincenzo Romano - Commercialista Abilitato CLICCA QUI E SCOPRI COME AVERE UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA IN MENO DI 24 ORE

EVITA LE CODE AGLI SPORTELLI: SCARICA VISURE CAMERALI E DOCUMENTI IN POCHI SECONDI!  TUTTE LE VISURE ONLINE · APERTI 7 GIORNI SU 7 · NUMERO VERDE GRATUITO · VISURE IN TEMPO REALE!  CLICCA QUI E RICEVI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SERVIZIO 

Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.

One Response

  1. Francesco 30/10/2017

Leave a Reply