INPS: avvisi bonari per gli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti

INPS con messaggio n. 3005 del 19 luglio 2017 ha reso noti gli avvisi bonari relativi alla data di scadenza maggio 2017 per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione degli Artigiani e Commercianti che saranno reperibili all’interno del servizio Cassetto previdenziale artigiani e commercianti.


Sarà predisposta anche la relativa comunicazione e, contestualmente, sarà inviata una email di alert ai titolari della posizione contributiva, e ai loro intermediari, che abbiano fornito tramite il Cassetto l’indirizzo di posta elettronica.
Qualora il soggetto iscritto avesse già effettuato il pagamento, potrà comunicarlo utilizzando l’apposito servizio presente al seguente indirizzo: Cassetto Previdenziale per Artigiani e Commercianti – Sezione Comunicazione bidirezionale – Comunicazioni – Invio quietanza di versamento.

Consultazione Cassetto previdenziale

Il cassetto previdenziale permette ai soggetti tenuti al versamento dei contributi nei confronti dell’INPS di consultare online le informazioni relative alla propria situazione (anagrafica, debitoria, versamenti, etc.).
Rappresenta il canale online di Comunicazione bidirezionale con l’Istituto Nazionale di Previdenza con il quale inviare domande e ricevere comunicazioni dall’INPS.
In caso di mancato pagamento l’importo dovuto verrà richiesto tramite avviso di addebito con valore di titolo esecutivo.
Le funzionalità dei singoli cassetti variano in base ai soggetti fruitori:
committenti della Gestione Separata;
liberi professionisti;
aziende agricole;
agricoltori autonomi;
artigiani e commercianti;
aziende.

Cassetto previdenziale Artigiani e commercianti: come funziona

La consultazione del Cassetto previdenziale è riservata agli iscritti alle Gestioni artigiani e commercianti e ai loro intermediari.
Chi può accedervi? Al Cassetto Previdenziale Artigiani e commercianti possono accedervi direttamente l’artigiano o il commerciante, o un loro intermediario delegato.
Gli artigiani e commercianti possono visualizzare la propria posizione anagrafica, variare l’indirizzo riportato nel Cassetto, conoscere la propria situazione assicurativa (estratto conto previdenziale), conoscere la propria situazione debitoria/creditoria, conoscere la situazione delle iscrizioni a ruolo e degli avvisi bonari ricevuti, presentare le istanze di servizio, visualizzare l’elenco dei versamenti.
I servizi resi disponibili per questa categoria di lavoratori sono: richiesta di iscrizione Gestione commercianti solo per alcune categorie, istanza di dilazione amministrativa, richiesta di cancellazione Gestione commercianti solo per alcune categorie, richiesta di compensazione contributiva, richiesta di riduzione contributiva, richiesta di riduzione sanzioni, richiesta di variazione data inizio attività, richiesta di rimborso, congedo parentale lavoratori autonomi, gestione deleghe per accesso ai servizi per artigiani e commercianti e deleghe indirette per artigiani, commercianti.
Il Cassetto è stato perfezionato con la “Comunicazione bidirezionale” che consente una comunicazione ancora più trasparente ed immediata tra il soggetto contribuente e INPS.

Per agevolare la consultazione delle comunicazioni collocate all’interno del Cassetto, è fruibile un servizio di “alert via email a beneficio sia degli assicurati Artigiani e Commercianti, che dei loro intermediari muniti di delega attiva, per i quali si è in possesso del relativo contatto di posta elettronica.

A beneficio sia delle Associazioni di categoria che degli altri Intermediari, è stato predisposto all’interno del “Portale delle Associazioni” e dell’applicativo “Deleghe per l’accesso ai servizi Web di Artigiani e Commercianti”, di liste dedicate per tutte le comunicazioni che vengono collocate nel Cassetto in sostituzione dell’invio cartaceo.

Tutti i soggetti interessati devono munirsi di PIN per l’accesso ai servizi telematici offerti dal Cassetto previdenziale per Artigiani e Commercianti, nonché ad utilizzare  canale telematico per la comunicazione dei propri contatti di riferimento (numero di cellulare, email ovvero PEC se presente), al fine di consentire all’INPS di potenziare al massimo le possibilità di comunicazione e di ampliare e rendere sempre più efficaci le possibilità di fruizione di tutti i servizi telematici.

 



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.