Prestazione Disoccupazione per co. co. co. e co. co. pro.: cos’è e come richiederla

Pubblicata la Circolare INPS n. 115 del 19 luglio 2017 con cui l’Istituto nazionale di Previdenza fornisce istruzioni dettagliate in merito al trattamento contabile ed alle variazioni al piano dei conti.
Le nuove disposizioni circolari rispondono a quanto concenuto nella dettato normativo contenuto nella Legge 22 maggio 2017, n. 81 recante “Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato”, che ha disposto all’art. 7 la stabilizzazione ed estensione dell’indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa DIS-COLL. 
Le nuove istruzioni contabili dettae in Circolare INPS, si applicano a tutti gli eventi di disoccupazione che si verificano a decorrere dal 1° luglio 2017. In questa guida si approfondisce la disciplina normativa, i soggetti destinatari dell’indennità Prestazione Disoccupazione, requisiti, basi di calcolo, durata della prestazione e come presentare la domanda.

Prestazione Indennità: Destinatari

Esclusivamente in relazione agli eventi di disoccupazione verificatisi a fare data dal 1° luglio 2017, sono destinatari della indennità DIS-COLL i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, nonché gli assegnisti e i dottorandi di ricerca con borsa di studio iscritti in via esclusiva alla gestione separata presso l’INPS, non pensionati e privi di partita IVA, che abbiano perso involontariamente la propria occupazione.
Rientrano anche i collaboratori delle Pubbliche Amministrazioni: i lavoratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, anche a progetto, gli assegnisti e i dottorandi con borsa di studio ai fini dell’accesso alla prestazione, in presenza dei requisiti legislativamente previsti, devono essere privi di partita IVA al momento della presentazione della domanda.
Durante la compilazione della domanda che l’interessato, il titolare di eventuale partita IVA attiva ma non produttrice di reddito (c.d. silente), ai fini della presentazione della domanda di DIS-COLL, dovrà provvedere preliminarmente alla chiusura della suddetta partita IVA.
Nell’individuare i destinatari della prestazione DIS-COLL, i destinatari della prestazione sono iscritti in via esclusiva alla Gestione separata: per l’accertamento di tale requisito è necessario verificare l’aliquota applicata per il calcolo della contribuzione alla gestione separata che, a partire dal 1° luglio 2017, sia pari al:

  • 32,72%, cui deve aggiungersi l’aliquota aggiuntiva dello 0,51% per i soggetti iscritti in via esclusiva alla Gestione separata;
  • 24% per i soggetti iscritti alla Gestione separata e titolari di pensione o assicurati presso altre forme pensionistiche obbligatorie.

Requisiti necessari per richiedere indennità DIS-COLL


L’indennità DIS-COLL è riconosciuta ai lavoratori che soddisfino congiuntamente i seguenti requisiti:
a) siano, al momento della domanda di prestazione, in stato di disoccupazione ai sensi dell’art. 19, comma 1 del decreto legislativo 14 settembre 2015 n. 150 (stato di disoccupazione);
b) possano fare valere almeno tre mesi di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno civile precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di tre mensilità).

Base di computo

L’indennità DIS-COLL è rapportata al reddito imponibile ai fini previdenziali risultante dai versamenti effettuati inerente la contribuzione relativa all’anno solare in cui si è verificato l’evento di cessazione dal lavoro e all’anno precedente, diviso per il numero di “mesi di contribuzione, o frazione di essi”, computando l’ammontare del reddito medio mensile.
Il reddito imponibile ai fini previdenziali rappresenta la base di calcolo della prestazione e deve essere diviso per un numero di mesi, o frazione di essi, o anno civile in cui si è verificato l’evento di cessazione dal lavoro.
L’indennità è pari al 75% del reddito medio mensile nel caso in cui tale reddito sia pari o inferiore all’importo di 1.195 euro, annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati.
Nel caso in cui il reddito medio mensile sia superiore al predetto importo, la misura della DIS-COLL è pari al 75% delll’importo di 1.195 euro, aumentata di una somma pari al 25% della differenza tra il reddito medio mensile e l’importo di 1.195 euro.
Inoltre, l’indennità DIS-COLL non può in ogni caso superare l’importo massimo mensile di 1.300 euro per l’anno 2017, annualmente rivalutato. La durata massima della indennità DIS-COLL non può superare i sei mesi di fruizione.

Come e quando presentare la domanda

La domanda va presentata entro 68 giorni dalla data di cessazione del rapporto di collaborazione, che decorrono dalla data di cessazione dell’ultimo contratto di collaborazione.
La domanda si presenta online all’INPS attraverso il servizio telematico; in alternativa, si può fare la domanda tramite:

  • Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

✍ Affiliazioni, Web Marketing, Infoprodotti, Pubblicità Online su blog e siti web, prestazioni occasionali, fatture estere, tanti argomenti con un’unica problematica, il FISCO! Non perdere tempo ⌛ leggi l’ebook per essere al 100% sicuro che non stai commettendo errori, che potrebbero costarti caro! ☚ Clicca Qui!!


INSERISCI LA TUA MAIL PER RICEVERE GRATIS CONSIGLI E STRATEGIE FISCALI

* indicates required
Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03

Hai dei dubbi sul Fisco? Non sai se stai tenendo un comportamento fiscalmente corretto? Vuoi evitare pesanti sanzioni? Chiedi al Dott. Vincenzo Romano - Commercialista Abilitato CLICCA QUI E SCOPRI COME AVERE UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA IN MENO DI 24 ORE


EVITA LE CODE AGLI SPORTELLI: SCARICA VISURE CAMERALI E DOCUMENTI IN POCHI SECONDI!  TUTTE LE VISURE ONLINE · APERTI 7 GIORNI SU 7 · NUMERO VERDE GRATUITO · VISURE IN TEMPO REALE!  CLICCA QUI E RICEVI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL SERVIZIO 


Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto.Grazie


Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.

Leave a Reply