Agenzia delle Entrate: nuovi Voucher, ecco le causali utili

Pubblicata la Risoluzione 81/E da pare dell’Amministrazione tributaria con la quale sono state istituite le causali da utilizzare dell’F24 per il pagamento delle prestazioni di lavoro occasionale. Si chiamano LIFA e CLOL e si riferiscono agli strumenti che hanno surrogato i voucher ovvero, rispettivamente, Libretto famiglia e contratto telematico di lavoro occasionale per le aziende.  I versamenti devono essere effettuati con il modello F24 ELIDE o F24 enti pubblici per la pubblica amministrazione.

Nuove Causali contributo per somme dovute per prestazioni di lavoro occasionale

L’INPS ha chiesto l’istituzione delle causali contributo per il versamento delle somme dovute per prestazioni di lavoro occasionale, la cui fonte normativa è l’articolo 54-bis del decreto legge 24 aprile 2017, n. 50, introdotto dalla legge di conversione 21 giugno 2017, n. 96, da utilizzare nei modelli di pagamento “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE) e “F24 Enti pubblici” (F24 EP).  A tal fine, sono stati istituite le seguenti causali contributo:

  • LIFA” denominata “Finanziamento del Libretto Famiglia per l’accesso a prestazioni di lavoro occasionale – art. 54-bis D.L. n. 50/2017”;
  • CLOC” denominata “Finanziamento del contratto di lavoro occasionale – art. 54-bis D.L. n. 50/2017”.

Come compilare il Modello F24 ELIDE:

In sede di compilazione del modello F24 ELIDE, devono essere indicati:

1)    nella sezione “CONTRIBUENTE”, il codice fiscale e i dati anagrafici del soggetto che effettua il versamento;

2)    nella sezione “ERARIO ED ALTRO”: o nel campo “tipo”, la lettera “I” (INPS); o nel campo “elementi identificativi”, nessun valore; o nel campo “codice”, la causale contributo LIFA o CLOC; o nel campo “anno di riferimento”, l’anno in cui si effettua il pagamento, nel formato “AAAA”.

Modello F24 Enti pubblici

La causale “CLOC” potrà essere utilizzata anche nel modello “F24 Enti pubblici”, in corrispondenza esclusivamente delle somme esposte nella colonna “importi a debito versati”, indicando:

1)    nella sezione “CONTRIBUENTE”, il codice fiscale e i dati anagrafici dell’ente che effettua il versamento;

2)    nella sezione “DETTAGLIO VERSAMENTO”: o nel campo “sezione”, la lettera “I” (INPS); o nel campo “codice tributo/causale”, la causale contributo CLOC; o nel campo “codice”, nessun valore; o nel campo “estremi identificativi”, nessun valore; o nel campo “riferimento A”, il mese in cui si effettua il pagamento, nel formato “00MM”; o nel campo “riferimento B”, l’anno in cui si effettua il pagamento, nel formato “AAAA”.

Ricordiamo che la procedura per il pagamento di prestazioni di lavoro occasionale non è ancora operativa perché manca la Circolare INPS con le istruzioni dettagliate dell’INPS, malgrado ne fosse stata enunciata l’emanazione entro il 30 giugno. Come sempre in ritardo, era stato annunciato che i nuovi voucher sarebbero stati operativi dal 10 luglio 2017 con l’attivazione della piattaforma telematica ma, sicuramente la procedura telematizzata slitterà. Tutte le procedure di attivazione,  comunicazioni preventive e revoche, accredito dei compensi ai lavoratori,  saranno di certo telematizzate. Per questo vi terremo aggiornati, seguiteci!



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.