Proroga Comunicazione IVA: è una vera vergogna che il Fisco abbia deciso a 2 giorni dalla scadenza!

Non è possibile, il Sistema tributario italiano è diventato un vero fardello! Incertezza e eccessiva burocrazia connotano la nostra Amministrazione tributaria. A soli 2 giorni di distanza dalla scadenza relativa alla Comunicazione Iva fissata in 31 maggio 2017, sul sito del MEF è spuntato, in data 29 maggio alle ore 14.05, il Comunicato Stampa seguente:

Viene posticipato dal 31 maggio al 12 giugno 2017 il termine di trasmissione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva relativi al primo trimestre del 2017. Il differimento è contenuto nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Il provvedimento è stato firmato dal Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, e dal Presidente Paolo Gentiloni, è stato registrato dalla Corte dei Conti ed è in via di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale”.

Fisco italiano: da snellire!

Si tratta di un ennesimo scherzetto che il Fisco fa a tutti i titolari di Partita Iva e, in particolare, all’Ordine dei Dottori Commercialisti. Scarsa trasparenza, incompletezza ed eccesso di burocrazia, è ora di farla finita e di attuare una vera strategia di downsizing e di snellimento del sistema burocratico e, soprattutto, dell’amministrazione fiscale italiana. Si ricorda che appena il 16 maggio 2017 è stato reso disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il software Ivp17 che consente la compilazione della comunicazione liquidazioni periodiche IVA. L’applicazione mediante una serie di domande determina la struttura della comunicazione relativa alla tipologia dell’utente e predispone i quadri per la compilazione.


Da qualche giorno sono state pubblicate le FAQ sul sito dell’Agenzia delle Entrate e con Provvedimento pubblicato in data 27 marzo 2017, Provvedimento prot. 58793 con cui si venivano a modificare i termini per la trasmissione dei dati delle fatture stabiliti dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016, n. 182070. Al punto 4 del provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate del 28 ottobre 2016, n. 182070 “Termini per la trasmissione telematica dei dati”, dopo il punto 4.1, è stato inserito il seguente: “4.2 Per l’anno 2017, le comunicazioni possono essere effettuate per il primo semestre entro il 16 settembre 2017 e per il secondo semestre entro il mese di febbraio 2018”.

Tra le motivazioni riportate sul Provvedimento stesso è riportato: “Il nuovo articolo 21 del decreto-legge n. 78/2010 modifica il previgente obbligo di trasmissione dei dati delle operazioni rilevanti ai fini IVA razionalizzando una serie di adempimenti comunicativi verso l’Agenzia delle entrate e stabilendo la trasmissione telematica di alcuni dati di tutte le fatture emesse, nonché di quelle ricevute e registrate, e delle relative note di variazione. L’articolo 21-bis del decreto-legge n. 78/2010, invece, introduce un adempimento comunicativo riguardante i dati di sintesi delle liquidazioni periodiche IVA”.

 

 



SumUp Fai crescere il tuo business accettando pagamenti con carta con il nuovo lettore di carte SumUp! Nessun abbonamento! Nessun costo Fisso. CLICCA QUI e scopri il POS mobile SumUp, quale soluzione più economica! Il lettore di carte senza banca offre vantaggi economici da non sottovalutare

Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.