INPS: sistema dei Voucher o dei “Buoni lavoro”

Si sente sempre parlare dei Voucher o “Buoni lavoro”, strumento introdotto dall’INPS a seguito della Riforma Fornero, cerchiamo in questa guida di capire il funzionamento e l’operatività. Col tempo l’uso dei voucher è stato esteso da un ambito prettamente domestico a settori quali il commercio, l’agricoltura e l’intrattenimento per prestazioni lavorative fino a 5.000 euro, e poi al tetto di 7.000 euro con l’entrata in vigore del Jobs Act. Dall’anno 2015 i voucher lavoro sono uno strumento utilizzabile anche nel comparto dell’industria e dell’artigianato.

Il boom nell’uso dei buoni lavoro ha però avuto come conseguenza il proliferarsi di un diverso tipo di elusione ed evasione rispetto alle norme fiscali e previdenziali più adeguate e conformi al tipo di attività remunerata in voucher lavoro. Per ovviare a ciò il datore di lavoro è obbligato a comunicare in maniera telematica all’INPS, almeno un’ora prima dell’inizio della prestazione, il nome e codice fiscale del lavoratore, luogo, data e durata prevista per lo svolgimento della stessa. L’obiettivo è quello di migliorare la tracciabilità dei voucher ed evitarne un uso distorto. Il valore di ogni voucher lavoro, tutti vidimati con il logo INPS, è pari a 10 € dei quali 7,50 euro sono netti (corrispondente al compenso minimo di un’ora di prestazione) per il soggetto lavoratore e la restante parte rappresenta i contributi versati all’INPS e INAIL. È, inoltre, disponibile un buono “multiplo”, dell’importo di 50 euro equivalente a cinque buoni non separabili ed un buono da 20 euro equivalente a due buoni non separabili. Il valore netto del buono “multiplo” da 50 euro, cioè il corrispettivo netto della prestazione, in favore del soggetto lavoratore, è pari a 37,50 euro; quello del buono da 20 euro è pari a 15 euro. 

Per quanto concerne l’acquisto dei buoni lavoro da parte del datore, può avvenire mediante le seguenti procedure:

  • la distribuzione di voucher cartacei presso gli Uffici Postali del territorio nazionale,
  • la modalità di acquisto telematico,
  • l’acquisto presso i rivenditori di generi di monopolio autorizzati,
  • l’acquisto presso gli sportelli bancari abilitati.

Per quanto concerne la modalità d’acquisto dei voucher lavoro, tramite la veloce procedura telematica, è accessibile dalla pagina ‘Accesso ai servizi’ del sito istituzionale www.inps.it, nella sezione Servizi On-Line/Per il cittadino/Lavoro accessorio/Accesso ai servizi. Il datore, dopo essersi autenticato con PIN, può fruire di uno dei seguenti strumenti di pagamento: addebito su conto corrente BancoPosta (BPOL) o carta prepagata Postepay o carta di credito abilitata al circuito internazionale VISA, VISA Electron, Mastercard.

Veniamo adesso alla modalità di riscossione dei buoni lavoro: la riscossione dei buoni cartacei, distribuiti presso le Sedi INPS da parte dei lavoratori può avvenire presso tutti gli uffici postali dislocati sul territorio nazionale, entro 24 mesi dal giorno dell’emissione. La riscossione dei voucher lavoro “telematici” può avvenire tramite l’INPSCard o tramite bonifico domiciliato, riscuotibile presso gli uffici postali. I voucher acquistati presso i rivenditori di generi di monopolio autorizzati possono essere riscossi presso i tabacchini dal secondo giorno successivo alla fine della prestazione di lavoro accessorio ed entro 1 anno dal giorno dell’emissione. I voucher acquistati presso gli sportelli bancari abilitati sono riscuotibili, dopo 24 ore dal termine della prestazione di lavoro accessorio ed entro 1 anno dal giorno dell’emissione. I voucher acquistati presso gli Uffici Postali sono pagabili dal secondo giorno successivo alla fine della prestazione di lavoro ed entro 2 anni dal giorno dell’emissione, presso tutti gli Uffici Postali dislocati sul territorio nazionale.



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.