ISTAT: a febbraio decresce il clima di fiducia dei consumatori italiani, cresce quello delle imprese

Ecco la nuova comunicazione Istat in materia di fiducia delle imprese e dei consumatori-cittadini italiani in merito alla situazione macroeconomica che si respira sulla Penisola italiana. Il comunicato stampa del 24 febbraio 2017 ha messo in evidenza come per il secondo mese consecutivo il clima di fiducia dei consumatori sia sceso passando da 108,6 a 106,6; l’indice composito del clima di fiducia delle imprese, invece, sia aumentato da 103,3 a 104,0, raggiungendo il livello più elevato da gennaio 2016. Come messo in evidenza dall’Istituto di Statistica italiano “Il peggioramento dell’indice di fiducia dei consumatori riflette dinamiche omogenee per tutte le sue componenti: il clima economico e il clima personale mostrano segnali negativi passando, rispettivamente, da 124,6 a 121,2 e da 103,8 a 102,1; il clima corrente e quello futuro scendono, rispettivamente, da 107,6 a 104,7 e da 111,5 a 109,6”.

Per quanto concerne i giudizi e le aspettative dei cittadini italiani riguardo la situazione macroeconomica dell’Italia sono peggiorati per il secondo mese consecutivo (per i giudizi il saldo passa da -53 a -59 e per le aspettative da -28 a 37). Analizzando le opinioni sull’andamento dei prezzi al consumo, si evidenzia un incremento, rispetto al mese di gennaio, della quota di coloro che ritengono i prezzi aumentati (il saldo passa da -28 a -16); invece, la quota di coloro che si attendono, per il prossimo avvenire, un aumento dei prezzi risulta in diminuzione (da -10 a -17 il saldo). Infine, si riducono le aspettative sulla disoccupazione (da 32 a 30 il relativo saldo).

Per quanto concerne le imprese, invece nel mese di febbraio si è registrato un miglioramento della fiducia nel settore manifatturiero (l’indice passa da 105,0 a 106,3) e nel commercio al dettaglio (da 103,4 a 108,5 il relativo indice); nei servizi l’indice è passato da 105,4 a 105,5 e nelle costruzioni è rimasto stabile a quota 123,9. Come si evince dal comunicato stampa dell’Istat pubblicato il 24 febbraio “Nei servizi, i giudizi sul livello degli ordini sono in deciso miglioramento (il saldo passa da 11 a 14), mentre le relative attese rimangono stabili (il saldo rimane a quota 2); le aspettative sull’andamento dell’economia mostrano segnali di deterioramento (da 3 a 0 il saldo). Nel commercio al dettaglio migliorano sia i giudizi sulle vendite correnti sia le attese sulle vendite future (il saldo passa, rispettivamente, da 8 a 12 e da 25 a 34); il saldo dei giudizi sulle scorte di magazzino diminuisce da 15 a 12”.

Interessante è analizzare il clima di sfiducia che nutrono i cittadini italiani in merito al quadro macroeconomico generale nel nostro paese per il secondo mese consecutivo, tutte le componenti che costituiscono il clima di fiducia dei consumatori sono in calo:

  • il clima economico è passato da 124.6 a 121.2,
  • il clima personale da 103.8 a 102.1,
  • il clima corrente da 107.6 a 104.7,
  • il clima futuro da 111.5 a 109.6,
  • i giudizi sulla situazione economica dell’Italia sono passati da -53 a -59,
  • le attese sulla situazione economica della Penisola italiana sono passate da -28 a -37,
  • le attese della disoccupazione da 32 a 30,
  • i giudizi sulla situazione economica della famiglia italiana sono rimasti stabili a quota -27,
  • le attese future in merito alla situazione economica della famiglia sono passate da -9 a -12,
  • per quanto concerne i giudizi sul bilancio familiare si è passati da 12 a 11,
  • sull’opportunità attuale del risparmio da 122 si è passati a 111,
  • sulle possibilità future del risparmio da -37 si è passati a -36.

Con riferimento alle domande riguardanti l’acquisto di beni durevoli, scende da -53 a -58 il saldo relativo all’opportunità attuale di acquisto, mentre aumenta da -64 a -59 quello relativo alle intenzioni future di acquisto.



Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.