Giocare in Borsa con il trading delle operazioni binarie

L’espressione giocare in Borsa è diventata nel gergo quotidiano una locuzione volta ad indicare una prassi “speculativa che rappresenta l’insieme di quelle azioni e procedimenti che permettono ad un individuo di operare sui mercati finanziari (borse) acquistando e/o vendendo titoli azionari o negoziando altri tipi di strumenti finanziari (valute, opzioni, futures, etf, cfd”. Tuttavia giocare, in questo senso, viene utilizzato come sinonimo di svolgere un’operazione di trading applicando studi, analisi, strategie frutto di impegno e di molta pratica sul campo. Un’attività questa speculativa che si può trasformare in una vera e propria professione ma che non è scevra di rischi dato che si possono perdere anche tanti soldi.

Esistono diverse tipologie di prodotti finanziari e beni sui quali investire che permettono di fare speculazione finanziaria ed ottenere i guadagni maggiori: azioni di borsa, Forex, futures materie prime ed opzioni binarie. Il trading binario può essere la scelta migliore per iniziare come trader principiante, vediamo infatti quali sono i vantaggi:

  • si può iniziare investendo un piccolo capitale, anche solamente 100 euro,
  • consentono di ottenere un alto rendimento, si parla di rendimenti fino all’85%,
  • consentono di giocare in borsa al ribasso e guadagnare quando le quotazioni di prezzi scendono,
  • favoriscono il money management: prima di acquistare l’opzione si sa esattamente il massimo rischio che si corre e l’esatto rendimento che si avrà a scadenza,
  • non è possibile perdere più soldi di quelli che si decide di adoperare per ogni operazione di trading.

Per quanto concerne i requisiti necessari per svolgere attività di trading, occorre un computer fisso con schermo grande che consenta di vedere al meglio i grafici, aver compiuto i 18 anni d’età, connessione Internet ad alta velocità. Per iniziare come principianti occorre scegliere uno strumento finanziario su cui investire, ad esempio le operazioni binarie, esercitarsi imparando a fare trading online con questo strumento, seguire una determinata strategia che permetta di guadagnare il più possibile, aprire un conto di trading su un broker regolamentato, fare un primo versamento sul conto trading, anche 100 euro, aprire la trading station o la piattaforma ed iniziare a negoziare, giocando in Borsa con il trading binario.

Le opzioni binarie (appellate anche operazioni binarie / opzione binaria) sono uno strumento finanziario e rappresentano la nuova frontiera del trading online, specie per i principianti. Grazie all’investimento in opzioni binarie si possono ottenere delle percentuali di guadagno che arrivano fino all’85% del capitale investito. Le piattaforme di trading binario sono tutte disponibili online e sono un nuovo metodo che consente a tutti quanti di sfruttare le potenzialità del mercato e guadagnare soldi con Internet da casa. Le opzioni binarie sono il trading online fatto su misura e pensato proprio per chi non è un “cervellone di economia e finanza”, ma vuole comunque cimentarsi in una attività di investimento, senza avere grandi titoli accademici quali un Master in Finanza o Borsa. Fare trading binario vuol dire praticamente fare una sorta di previsione sull’andamento di un asset (coppie di valute, mercato azionario, materie prime, come petrolio, oro, argento, etc). L’opzione è detta “binaria” in quanto ci sono per due possibilità di scelta: si può decidere di investire speculando sul fatto che il valore dell’asset aumenti oppure diminuisca. Il profitto non è legato, come nel trading tradizionale, all’andamento degli strumenti finanziari come titoli azionari, coppie di valute, materie prime.  Per guadagnare occorre prevedere correttamente la salita o la discesa del prezzo; effettuata la “scommessa” si deve attendere la scadenza ed auspicare che quanto sperato possa verificarsi. Le scadenze per conoscere il risultato possono essere anche molto brevi, come un solo minuto.

Ecco una miniguida per fare trading con le operazioni binarie:

  • scegliere un asset (Valute: Euro, Dollaro, Yen, titoli azionari: Eni, Juventus, Google, Enel, Finmeccanica, Materie Prime: Oro, Petrolio, Argento, Rame, Platino) ed una scadenza,
  • scelta dell’importo da scommettere ed attendere la scadenza con la possibilità di vincere (in the money) o perdere (out of the time).

Ecco le principali operazioni binarie che si possono fare:

  • Opzioni binarie call/put: ovvero opzioni alto/basso, si tratta della più “classica” delle opzioni binarie. Il principio di base è molto semplice: se volete scommettere che l’andamento fino al momento della scadenza sarà in crescita, allora comprerete un’opzione Call. Se, invece, ritenete che l’andamento sarà in discesa, allora dovrete puntare su un’opzione Put;
  • Opzioni binarie one touch: sono opzioni più rischiose, ma anche molto più remunerative di quelle call/put. L’utilizzo è sempre molto semplice: si deve prevedere se il prezzo dell’asset toccherà o meno una quota massima o minima stabilita dal broker. Una previsione di questo tipo è più difficile da fare, ma le percentuali di rendimento sono del 400-550% del capitale iniziale;
  • Opzioni binarie intervallo: per avere successo con queste opzioni si deve prevedere se alla scadenza, il prezzo si manterrà oppure no in un determinato intervallo di prezzi stabilito dal broker. Anche queste opzioni sono abbastanza rischiose, ma meno di quelle del tipo one touch; le percentuali di rendimento derivanti da operazioni di successo sono comunque molto elevate, intorno al 200-350%.


Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.