Progetto imprenditoriale e start up? Fatti finanziare dal Business Angel, ecco i consigli

Se sei intenzionato ad intraprendere un progetto imprenditoriale che reputi possa essere di grande successo e ti possa fruttare dei guadagni ottimi, oltre a permetterti di realizzare un sogno nel cassetto, valuta la possibilità di rivolgerti al Business Angel. Ecco come puoi finanziare il progetto imprenditoriale: ricorrere ad un finanziamento bancario, specie per un giovane imprenditore, è un’impresa senza successo a causa delle garanzie richieste, potresti intraprendere la strada dei finanziamenti a fondo perduto partecipando a qualche bando pubblicato sui siti delle Camere di Commercio oppure, un’interessante strada che non tutti conoscono, riguarda quella di farsi finanziare da un Business Angel ovvero un Angelo degli Affari. In che modo? Scopriamolo insieme, iniziamo subito con la definizione di questa misteriosa figura imprenditoriale e di finanziatore.

Il Business Angel è un investitore privato, imprenditore o manager, con una solida esperienza nella gestione d’impresa e un’ampia rete di conoscenze, disposto ad investire nell’acquisizione di quote di partecipazione di nuove società che presentino caratteri innovativi e forti capacità di crescita. Il Business Angel non è inquadrato in istituzioni che esercitano professionalmente l’attività di investimento (Fondi chiusi di investimento o altre entità giuridiche attive nel private equity o nel venture capital), ma effettua l’investimento in capitale di rischio mediante l’apporto di capitali propri (e non di sottoscrittori/investitori come nel caso dei Fondi chiusi) in una o più iniziative imprenditoriali. Tali investimenti risultano generalmente poco strutturati e poco formali sia nelle modalità di investimento e gestione, che di disinvestimento (da qui la definizione per tali investimenti di “informal venture capital”). Infatti, i Business Angel prediligono un rapporto personale con l’imprenditore che finanziano, lo affiancano nelle scelte gestionali, apportando anche capacità manageriali, con l’obiettivo di realizzare nel breve/medio periodo delle plusvalenze dalla rivendita della partecipazione iniziale.

I Business Angel sono ex titolari di impresa, manager in pensione o in attività, liberi professionisti che desiderano poter acquisire parte di una società che operi in un business, spesso innovativo, rischioso ma ad alto rendimento atteso, con l’obiettivo di realizzare nel medio termine, 5-7 anni, delle plusvalenze dalla vendita, parziale o totale, della partecipazione iniziale. Sono quindi degli “uomini di impresa”, dotati di un buon patrimonio personale ed in grado di fornire all’impresa, sia in fase emergente, sia in fase di sviluppo, preziosi consigli gestionali e conoscenze tecnico-operative, oltre a una consolidata rete di relazioni nel mondo degli affari. Diverse sono le motivazioni che spingono tali figure imprenditoriali e manageriali ad investire nelle nascenti imprese: conseguire un elevato ritorno dell’investimento effettuato, interesse verso particolari tecnologie, status sociale, contribuire allo sviluppo economico della propria comunità e delle nuove generazioni di imprenditori, senso della sfida e il mero piacere di sentirsi attivi. Inutile dire che l’affinità personale con l’imprenditore e una visione comune delle prospettive di crescita del business sono la variabile principale per cui investono, perché la motivazione principale è sempre e comunque fare impresa.

In Italia i Business Angel spesso preferiscono investire in settori manifatturieri, perché la cultura d’impresa italiana maggiormente diffusa è legata a questo settore. Infatti, il comportamento del Business Angel è solitamente teso ad investire nei settori in cui ha già operato e di cui conosce caratteristiche e opportunità. L’investimento in start up innovative in Italia è quindi spesso legato direttamente o indirettamente al settore manifatturiero, come il software, l’automazione industriale, l’elettronica, le nanotecnologie, le clean-tech e le rinnovabili, ecc. Tuttavia, esistono anche in Italia casi di finanziamento da parte di Angel in settori spesso riservati a fondi specializzati, come l’ICT, ed in generale il digitale sta sempre più interessando gli investitori.

Se hai intenzione di fare finanziare il tuo progetto imprenditoriale non devi fare altro che accedere online al sito Iban.it (Associazione Italiana degli Investitori Informali in rete) alla sezione Proponi il tuo Progetto e presentare la documentazione richiesta, tra cui la redazione di un buon business plan, per gli utili consigli vi invitiamo a leggere l’articolo dedicato alla stesura di questo documento. Un consiglio per accattivare l’interesse di un Business Angel è quello di fare leva sul tuo carattere forte, sullo spirito imprenditoriale e manageriale che ti anima, devi essere un “animal”. I Business Angels valutano il management, dunque se hai l’occasione di parlare davanti a loro devi essere accattivante, esporre in maniera chiara e dimostrare le tue doti manageriali ed organizzative. La presentazione deve essere emozionale, lo “storytelling” attraverso molte immagini conquista maggiormente l’attenzione degli investitori. Se si desidera avviare un’impresa bisogna essere disposti ad investire il proprio denaro: i businessmen devono almeno investire il 20% del valore della propria idea per sperare di trovare qualche Business Angel disposto a finanziarli. Gli imprenditori che non sono disposti ad assumersi tale rischio non sono considerati imprenditori seri dalla comunità degli investitori e molto probabilmente non riceveranno alcun finanziamento. Buona fortuna!

[amazon_link asins=’8834833651′ template=’ProductGrid’ store=’afsuwe-21′ marketplace=’IT’ link_id=’f8886346-ec77-11e6-a402-775524e8d3d3′]




Scrivere articoli e guide richiede moltissimo impegno. Aiutaci a condividere questo post: a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Condividi su Facebook l'articolo appena letto. Grazie per aver letto l'articolo fino alla fine. SCR News mette a disposizione notizie sul mondo del Fisco e Leggi, Economia, Finanza, Trading e guide di natura contabile fiscale. Rimani aggiornato diventando un FAN della nostra pagina facebook.


Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.